Nasce la “Bitcoin Foundation Italia”.

Verrà fondata questa domenica (24 novembre) a Bologna la prima associazione italiana dedicata a bitcoin e crittovalute, un passaggio quasi obbligato in vista dell’adozione da parte del grande pubblico di questo nuovo tipo di moneta.

La sconosciuta moneta virtuale nata nel 2009 all’ombra del web ne ha fatta di strada e dall’estremo oriente si è ormai diffusa in tutto il mondo. Da quando all’inizio della sua storia un ragazzo usò i bitcoin per comprare una pizza (costo dell’epoca: 10mila BTC), siamo ormai ben oltre i 500 euro l’uno, in parte a causa della speculazione, ma soprattutto grazie agli innegabili punti di forza di questa nuova valuta. Appare chiaro ormai che i tempi siano maturi per raggruppare le energie disperse sul territorio del Bel Paese, ovvero sostenitori e simpatizzanti dei bitcoin, all’interno di un’associazione ufficiale riconosciuta. Il merito di quest’iniziativa é da attribuire agli appassionati che da anni ormai si ritrovano nella sezione italiana del sito bitcointalk.org, già ora punto di riferimento per neofiti e “veterani” del progetto bitcoin. Artefice primo di questo evento é il moderatore del forum di cui sopra, alias “HostFat” (al secolo Franco), che intervistato dall’Espresso ha dichiarato: “L’obiettivo di Bitcoin Foundation Italia è di diventare un punto di riferimento per i media, le aziende ed i nuovi appassionati. Fare cioè in modo che gli ultimi arrivati non vadano più ad informarsi in modo casuale, ma abbiano sempre la possibilità di contattare personalità esperte e professionali. E quindi diventare anche luogo affidabile per tutti quei privati/aziende che richiedano supporto per iniziare a utilizzare questa tecnologia”. Con l’occasione si potrà diventare soci fondatori (con una quota di iscrizione pagabile chiaramente in bitcoin) e firmare l’atto costitutivo. L’associazione avrà anche un proprio sito, al momento in costruzione.

A fronte di questa notizia non bisogna però fermare lo sguardo solo al cortile di casa propria, gli appuntamenti per gli appassionati di bitcoin si moltiplicano infatti in tutto il mondo. Venerdì 29 sarà, per esempio, il “Bitcoin Black Friday“, ovvero una giornata in cui i mercanti che hanno iniziato ad accettare i bitcoin come forma di pagamento proporranno sconti ed offerte speciali per chi deciderà di comprare i loro beni (o servizi) in cambio, ovviamente, di bitcoin. Basterà registrare la propria mail sul sito per essere avvisati quando il Black Friday inizierà e ovviamente munirsi di qualche bitcoin o frazione di bitcoin da spendere. L’iniziativa é promossa dalla Bitcoin Foundation statunitense, per riportare il baricentro dell’interesse più sull’innovazione che il bitcoin porta nel mondo dei pagamenti online che non sull’aspetto speculativo legato alla volatilità del valore di questa crittovaluta. D’altra parte più mercanti e clienti adotteranno ed utilizzeranno i bitcoin, più il valore di questi ultimi verosimilmente si stabilizzerà, togliendo parte di quell’incertezza che al momento regna nel mondo dei “bitcoiners”.

Venerdì 29 sarà il "Bitcoin Black Friday", un giorno intero di sconti per chi comprerà con i bitcoin.
Venerdì 29 sarà il “Bitcoin Black Friday”, un giorno intero di sconti per chi comprerà con i bitcoin.

D’altra parte chi vede nei bitcoin un possibile futuro metodo di pagamento rapido, efficace e dal retrogusto fantascientifico trova conferme anche nell’associazione sempre più stretta bitcoin/google glass. Il dispositivo di casa google é già nel mirino dei creatori di app, ed una di queste (GlassPay) permetterà di pagare un oggetto semplicemente guardandolo, evitando casse e code, ovviamente attraverso i bitcoin. Insomma dietro l’invenzione di Satoshi Nakamoto si stanno concentrando capitali, conoscenze e sempre più persone convinte della bontà del progetto. Le brutte abitudini sono dure a morire, come insegna la riapertura di SilkRoad versione 2.0, ma la comunità che sostiene l’utilizzo legale dei bitcoin deve far sentire la propria voce in maniera più forte, affinché questa rivoluzione tecnologica non passi nei media come “moneta per narcotrafficanti” o peggio. L’appuntamento é quindi per il pomeriggio di domenica prossima a Bologna, per maggiori informazioni invito gli interessati a seguire il thread ufficiale sul forum ed iscriversi al doodle dedicato all’evento. Ovviamente se verrete mi troverete in prima fila.

Autore: Leonardo Brentegani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *