Il CEO di Bitcoin Suisse: l’Halving di Bitcoin spingerà in alto tutto il mercato delle cripto

Arthur Vayloyan, CEO di Bitcoin Suisse, ha fatto dichiarazioni dal tono decisamente rialzista per il mercato delle criptovalute nel 2020. E benchè molti investitori vivano un senso di frustrazione per l’inabilità di Bitcoin nel tornare ai valori a 4 zeri dello scorso picco, Vayloyan ci ricorda che molti sviluppi stanno avvenendo dietro le quinte, cosa che aggiungerà pressione verso l’alto ai valori in gioco. Senza dimenticare l’evento del Bitcoin Halving, previsto verso maggio.

Bitcoin Halving

Questo avvenimento non è altro che un taglio del 50% nel tasso di emissione di nuova moneta da parte del network. Ciò significa che, post-halving, i miner riceveranno la metà dei Bitcoin che ricevono oggi per la validazione di un blocco.

La prima conseguenza di ciò sarà una riduzione dei bitcoin che entreranno in circolazione, la seconda sarà che il costo del mining, necessario per la sicurezza del sistema, aumenterà. Tutto considerato, si tratta di uno strumento deflazionario integrato nel sistema.

In passato ci sono stati due “dimezzamenti” nella storia di Bitcoin, entrambi, come tutti, pre-programmati nel sistema. All’inizio infatti i miner ricevevano 50 BTC per ogni blocco validato. Il primo halving avvenne nel 2012, e ridusse la ricompensa a 25 BTC. Il secondo, occorso nel 2016, la portò invece a 12,5 BTC. Verso Maggio si passerà invece a 6,25 BTC, una cifra che al netto di stravolgimenti nella potenza di mining attuale, dovrebbe durare fino al 2024, quando avrà luogo il prossimo halving.

Le ricadute per Vayloyan

In un’intervista alla CNN Vayloyan parla delle sue aspettative per le criptovalute nei prossimi anni e si mostra estremamente positivo. Questo sulla base del livello di sviluppo e ricerca che ad oggi si fa nell’industria cripto.

“La gente talvolta pensa che quando non ci sono aumenti stellari del valore non succeda niente. Ma succedono così tante cose, e lo vedremo emergere quest’anno. E con ciò l’interesse e l’espansione del network semplicemente continuerà”

Queste dichiarazioni stanno a significare come Vayloyan creda che tutto questo concorrerà a spingere in alto il prezzo delle criptovalute. Riguardo il Bitcoin halving dichiara invece:

“Il 2020 è uno di quegli anni in cui avverrà l’halving, verso metà Maggio. E quando uno guarda al passato e prende la storia come una sorta di predizione del futuro, o come minimo un’idea di ciò che potrebbe avvenire, vede che i movimenti di prezzo furono molto positivi in quegli anni. O nell’anno seguente”

Le ricadute per altri

Molti analisti sono concordi nel prevedere che l’halving darà l’avvio ad una corsa verso l’alto nel prezzo di Bitcoin e, per estensione, in quanto market mover e token più utilizzato, ad un aumento del prezzo di tutte le criptovalute.

Analizzando gli halving precedenti il bitcoiner Nunya Bizniz ha notato una discesa del 50% seguita da una salita nei 120 giorni prima del primo halving nel 2012. Si tratta all’incirca del periodo in cui ci troviamo adesso rispetto al prossimo halving.

Invece nei 120 giorni prima dell’ultimo halving, quello del 2016, ci fu uno stellare aumento dell’88%, seguito da un crash del 30%.

Benchè non ci sia un pattern preciso tra i due casi, le passate performance indicano una crescita dopo l’halving, a livello macro, in entrambe le istanze. Nel caso dell’halving del 2012 addirittura del 2100% nei successivi 5 mesi.

Detto ciò è obbligatorio ricordare come le performance del passato non debbano essere prese come indicatore di quelle future. Infatti molti altri analisti nel settore delle cripto non ravvisano nel prossimo halving alcunchè degno di nota.

Questi ultimi ricordano come gli halving siano prevedibili con anni di anticipo, permettendo così ai miner di prepararsi alle minori ricompense. Inoltre bisogna ricordare come i prezzi crescano solo con l’entrata nel mercato di nuovi compratori, e l’halving di per sé non è un driver di attrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *