News

OpenBazaar apre i battenti.

Gli sviluppatori di OpenBazaar, il protocollo di e-commerce decentralizzato, hanno rilasciato ieri la prima versione live del software.

La schermata iniziale di OpenBazaar
La schermata iniziale di OpenBazaar

Ora disponibile per il download, OpenBazaar permette il commercio online in maniera peer-to-peer, utilizzando bitcoin come forma di pagamento, in maniera molto simile ad una sorta di e-bay che utilizza però la criptovaluta. OpenBazaar è nato da un precedente progetto chiamato DarkMarket, che puntava a facilitare il commercio online decentralizzato.

La release arriva al termine di un periodo di test pubblico che ha visto la creazione di un’ampia varietà di negozi creati utilizzando la bitcoin testnet per le transazioni (un ambiente creato appositamente per svolgere test sulle funzionalità di bitcoin). Gli sviluppatori hanno dichiarato in occasione del lancio che questo periodo di test ha totalizzato oltre 25mila download in tutto il mondo (in 126 Paesi) e la creazione di più di 3000 merchants.

“A partire da oggi, chiunque nel mondo con un accesso ad internet può utilizzare i bitcoin e OpenBazaar per la compravendita libera di beni e servizi. Non vediamo l’ora di vedere come la gente utilizzerà questo strumento” ha dichiarato il capo del progetto Brian Hoffman.

Gli sviluppatori dietro OpenBazaar hanno raccolto 1 milione di dollari di capitale lo scorso anno dai fondi d’investimento Andreessen Horowitz e Union Square Ventures, nonché dall’affarista William Mougayar, creando una startup chiamata OB1 che coordinerà lo sviluppo e la creazione di nuovi servizi mirati per gli utenti di OpenBazaar.

Tradotto da: CoinDesk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *